Due versioni, fastback e convertibile, per la nuova Ford Mustang, la hero car che si presenta ora con linee più eleganti e sportive, ma anche con una rinnovata cartella colori che prevede ora 11 tonalità per gli esterni e nuove opzioni per le finiture dei cerchi in lega.

Un’occhiata al design

Le novità estetiche non turbano il design che ha reso quest’auto famosa. Lo stile quindi è sempre inconfondibile, anche se troviamo un profilo del cofano più ribassato, paraurti e diffusore ridisegnati ed uno spoiler – opzionale – che rende la vettura ancora più aggressiva.

Come vi accennavo prima, la nuova Mustang si arricchisce anche di nuove tonalità: Kona Blue, Orange Fury e Royal Crimson, oltre alla possibilità di aggiungere le famose stripes, disponibili in bianco e nero. I cerchi – in lega e da 19 pollici – sono previsti in diverse finiture, con le esclusive Luster Nichel e Polished Aluminium.

E dentro? All’interno abbiamo materiali soft-touch, maniglie con dettagli in alluminio ed una consolle centrale rifinita a mano, con cuciture a contrasto che rendono l’abitacolo tanto sportivo quanto elegante. Il pannello dei comandi poi è disponibile in quattro nuove finiture in alluminio, mentre il pulsante d’accensione ora si colora di rosso dal momento in cui la porta viene sbloccata fino all’accensione del motore.

Prestazioni senza paragoni

Sotto il cofano troviamo un motore V8 5.0 da 450 cavalli, che permette di passare da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi. Ad affiancarlo un nuovo cambio automatico a 10 rapporti o la trasmissione manuale a 6 rapporti.

Naturalmente è possibile optare anche per il 2.3 EcoBoost, in grado di sprigionare 290 CV e 440 Nm di coppia. Inoltre la funzione overboost può aumentare, per un periodo limitato, la pressione del turbocompressore, in modo da fornire ulteriore coppia motrice e garantire così una risposta immediata.

A bordo anche il Launch Control, che permette di effettuare partenze brucianti da fermi, senza rischiare di far slittare le ruote. Il Line Lock invece è il sistema di bloccaggio dei freni anteriori che permette di far girare liberamente le ruote posteriori ed è ora di serie con entrambe le motorizzazioni.

Non scordiamo poi le sospensioni adattive MagneRide, in grado di gestire in tempo reale i mutamenti del manto stradale. Il fluido presente al loro interno può essere infatti controllato elettro-magneticamente per fornire più o meno resistenza, rispondendo così prontamente ai rilevamenti effettuati dagli appositi sensori.

La nuova Ford Mustang offre poi due nuove modalità di guida, che si aggiungono a Normal, Sport, Track e Snow/Wet. Sto parlando di Drag Strip, che ottimizza le performance in accelerazione durante la fase di partenza da fermo, e My Mode, che consente al guidatore di scegliere i propri settaggi preferiti.

Infine impossibile non citare l’Active Valve Performance Exhaust, la nuova tecnologia di regolazione del sound dello scarico che permette di regolare l’intensità del suono della hero car.

Tutta la tecnologia Ford

Naturalmente a bordo troviamo anche tutta la tecnologia a cui Ford ci ha abituati negli anni. ci sono – giusto per citarne qualcuno – il Pre-Collision Assist, l’Adaptive Cruise Control, il Lane Keeping Aid e il Distance Alert.

Il quadro strumenti poi è un LCD da ben 12 pollici, che consente di visualizzare tutte le informazioni di cui avete bisogno, in base naturalmente alla modalità di guida scelta. Presente anche il Sync 3, il sistema di infotainment dell’Ovale Blu che permette di sfruttare i comandi vocali e che è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

Ford Mustang BULLITT Limited Edition

Vi segnaliamo infine che, in occasione del Geneva MotorShow, Ford ha presentato la Mustang BULLITT Limited Edition, che rende omaggio alla leggendaria Mustang GT fastback, protagonista – insieme all’indimenticato Steve McQueen – dell’omonimo film del 1968.

Disponibile nelle tonalità Shadow Black e Dark Highland Green, quest’auto è equipaggiata con il motore 5.0 V8, abbinato esclusivamente alla trasmissione manuale.