Windows 10

Una nuova anteprima di Windows 10 per PC è stata recentemente rilasciata da Microsoft, e sembra portare con sé un’interessante serie di miglioramenti.

Windows 10, le modifiche della nuova versione

L’aggiornamento dedicato a Windows 10 andrà a concentrarsi principalmente su Set, Bluetooth e Calcolatrice. Il primo, il cui nome non sarà necessariamente quello al momento dell’uscita dell’update, è una funzione che permetterà di eseguire più app in un’unica finestra, usando le schede. Questo dovrebbe rendere possibile l’apertura di nuove schede in una finestra, indipendentemente dal lavoro che si sta compiendo.

Windows 10

A renderlo possibile, in questo nuovo update per Windows 10, saranno le diverse possibilità offerte dalla funzione. Prima tra queste ultime è Imposta ora, che consentirà di trascinare e rilasciare le schede delle app su Windows e utilizzare Alt + Tab per spostarsi. Set potrà anche contare su un nuovo menù delle impostazioni, una nuova interfaccia utente e nuove scorciatoie.

A subire ulteriori modifiche è anche la connettività Bluetooth. L’aggiornamento renderà infatti possibile controllare la batteria dei propri dispositivi Bluetooth in “Bluetooth e altri dispositivi”. La carica residua, espressa con una percentuale, si aggiornerà ogni volta che il PC e il dispositivo interessato saranno collegati.

Windows 10

Ulteriori modifiche sono state apportate anche a Windows Calculator, che ora è finalmente in grado di calcolare correttamente le radici quadrate per i quadrati perfetti e non presenta più alcuni bug. Oltre a questi aggiornamenti dedicati ad alcune funzionalità specifiche, la nuova versione di Windows 10 andrà anche ad apportare una serie di correzioni di bug e miglioramenti generali.

I problemi dell’aggiornamento

La built per Windows 10, purtroppo, oltre a portare tanti vantaggi ha anche dei difetti. Primo tra questi riguarderebbe il menù Impostazioni che, una volta cliccato su qualsiasi link a Microsoft Store o collegamenti a suggerimenti, andrebbe in crash.

Un altro inconveniente è stato riscontrato al riavvio dalla modalità di sospensione, dopo la quale il desktop potrebbe diventare temporaneamente visibile prima della visualizzazione della schermata di blocco.

Ultimo, ma non meno importante impedimento, riguarda Movies & TV. Nel caso in cui l’utente dovesse scegliere di negare l’accesso alla sua libreria, infatti, la scheda personale potrebbe bloccarsi.

Quando arriverà l’aggiornamento

La nuova versione di Windows 10 annunciata da Microsoft proviene dal ramo RS5, ovvero dall’aggiornamento che l’azienda intende rilasciare molto più tardi nel corso di quest’anno. Attualmente, l’update è indicato con il numero di build di Windows 10 per il ramo RS5 che è stato reso disponibile per i tester il 29 marzo.

La build RS5 è ideata per Windows Insider con opzione Skip Ahead, ovvero che continua a ricevere build dal ramo RS_PRERELEASE. Per ora, però, sono pochissimi gli Insiders che possono sfruttare questa opzione, soprattutto visto che Microsoft ha ancora bisogno della maggior parte di loro per testare RS4.