OFO, prima piattaforma al mondo di bike sharing free floating, porta il suo servizio nelle strade del capoluogo lombardo, dove sono necessari interventi per snellire il traffico, ma è anche ospite di molte novità in tema di qualità della vita e mobilità sostenibile.

Milano non sarà la sola: OFO vuole estendere la sua presenza anche ad altre città italiane, e per ognuna di esse fornire soluzioni ad hoc grazie a tante iniziative volte a incoraggiare l’uso della bicicletta, Questo mezzo non si rivela utile solo per affrontare il tragitto casa – lavoro ma anche per svago, sostenendo più in generale la convivialità e il benessere fisico, mentale e relazionale.

OFO offre un modo conveniente, facile e sostenibile per spostarsi. Migliora la vivibilità delle città riducendo il traffico, l’emissione di enormi quantità di CO2 nell’aria e risparmiando energia e carburante, lavorando a stretto contatto con 170 città nel mondo, intervenendo direttamente nella pianificazione urbana, contribuendo concretamente alla riduzione della congestione del traffico e del consumo di carburante.

L’importante contributo che OFO è in grado di dare alla riduzione dell’inquinamento e della congestione del traffico nelle nostre città è sostenuto da numeri rilevanti: nel secondo trimestre 2017, sono 1,2 miliardi i chilometri percorsi in bici dagli utenti OFO e per percorrere la medesima distanza con un’auto si sarebbero prodotti 265.000 tonnellate di CO2.

OFO, inoltre, collabora con UNDP (United Nations Development Programme) nel sostegno a progetti innovativi circa le tematiche ambientali e la mobilità nelle aree urbane, supportando i paesi ad adattarsi ai cambiamenti climatici, aiutandoli a migliorare la qualità della vita.

Non dimentichiamo neppure la partnership con la Clara Lionel Foundation di Rihanna, in cui OFO ha donato moltissime biciclette a studentesse del Malawi, per raggiungere quotidianamente le scuole in modo sicuro.

Che dite, volete anche voi una bicicletta?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − 1 =