A risolvere i dilemmi domestici che ruotano intorno all’ora più economica per far andar elettrodomestici come la lavatrice è la nuova invenzione di Tesla Energy: Powerwall.

Lasciate che vi spieghi. Da circa un anno, Elon Musk, l’amministratore delegato del nuovo programma Tesla, stava testando delle grandi batterie elettriche pensate per sfruttare al meglio le fonti di energia dei privati e soprattutto per farli risparmiare. Il tutto nel tentativo di preservare l’ambiente, tanto che il CEO di Tesla Motors ha dichiarato: “La nostra missione è cambiare il modo in cui il mondo usa l’energia. Suona esagerato, e folle, ma vogliamo cambiare le infrastrutture energetiche di tutto il mondo, fino ad azzerare completamente il consumo di anidride carbonica“.

Tutto questo si realizza nel rivoluzionario Powerwall, cioè in queste grandi  batterie domestiche applicabili al muro della vostra casa.
L’innovazione tecnologica di Musk funziona immagazzinando molta energia nelle ore in cui costa meno (di notte), dalla rete elettrica oppure direttamente ricaricandosi con quella generata dai pannelli solari, nel caso l’abitazione ne fosse provvista, per poi infine riutilizzarla secondo le proprie esigenze durante i momenti della giornata in cui costa di più.

Tesla Powerwall

Alte più di un metro, larghe 86 centimetri, con uno spessore di 20 centimetri per un totale di 100 kg, disponibili in diversi colori, le batterie Powerwall a ioni di litio hanno una capacità di 7 kWh e potranno essere installate in meno di un’ora da un tecnico specializzato. Inoltre, se si ha una maggiore richiesta di energia, le batterie potranno funzionare in gruppo, semplicemente acquistandone e collagandone altre.

Powerwall non fa risparmiare solo le famiglie, ma razionalizza anche i consumi delle aziende: se ne avete una, potrete risparmiare sulla bolletta con PowerPack, la versione business da 10 kWh.

Musk ha anche aggiunto, durante l’evento di presentazione, che 2 miliardi di Powerwall potranno soddisfare il fabbisogno energetico di tutta la popolazione mondiale, anche di quelle comunità più povere che non godono di una una linea elettrica.

Powerwall funzionamento

Insomma il nuovo ramo di Tesla Motors sembra aver tutte le carte in regola per cambiare l’infrastruttura energetica mondiale, avendo con se anche l’eco incentivo di ridurre il consumo dei combustibili fossili diminuendo l’inquinamento, perché utenti domestici e business si alimenteranno esclusivamente dalle energie pulite e rinnovabili e per favorire l‘autoconsumo domestico.

Anche se non se ne ha la piena certezza, il nuovo sistema di storage domestico dovrebbe esser messo in commercio in Italia da questa estate, a un prezzo di circa 3000 Euro.

FONTEThe Verge
Letizia Fontanive
Laureata presso Mediazione Linguistica a Milano e follemente innamorata di tutti i videogames per tutte le console da quando aveva 3 anni, non vuole perdersi nulla di tutto l'universo tech e videoludico. E' Final Fantasy e Kingdom Hearts dipendente, fa di Lara Croft e dei protagonisti di Assassin's Creed obiettivi a livello sportivo. Ama i gatti, sostiene di essere educata dai titoli Disney ed ha una smodata simpatia per MyLittlePony.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + 19 =