Los Angeles non è propriamente una città adatta ai turisti. Si, è vero, ci sono gli Studios, c’è Santa Monica, ci sono le spiagge e spesso e volentieri ci sono eventi che attirano centinaia di persone, ma la verità è che una volta approdati nella città più famosa della California vi renderete conto che le cose da vedere sono poche e spesso e e volentieri deludenti. Alla fine non vi rimarrà che affidarvi a quell’istituzione che, indipendentemente dal luogo, trova sempre il modo di insegnarvi qualcosa e di stimolare la vostra curiosità: il Museo.

LEGGI ANCHE: [PrincessinLA] Diaposite da Los Angeles – Parte 1

La città degli angeli non pullula di grandi ed imperdibili musei. Non c’è niente che competa con il Louvre di Parigi,  il National Air and Space Museum di Washington, il National Museum of China di Pechino o i nostrani Musei Vaticani. Los Angeles però vanta una quantità abbastanza imbarazzante di esposizioni che vanno dalle più bizzarre, come il Museum of Jurassic Technology e il Guinness World Record Museum, fino ad arrivare alle più classiche. Ed è proprio una di queste tradizionali collezioni ad aver attirato la nostra attenzione.

Dopo averlo adocchiato durante la prima massacrante giornata dedicata all’E3 passando casualmente in auto davanti all’ingresso, abbiamo approfittato delle nostre ultime ore a Los Angeles per farci sorprendere dal Natural History Museum of Los Angeles County, un nome lunghissimo che identifica il più grande museo di storia naturale degli Stati Uniti occidentali. 5 milioni di esemplari e manufatti raccolti in oltre 100 anni di attività del museo che coprono 4.5 milioni di anni di storia.

L’edificio dedicato al museo ospita collezioni che vanno dai dinosauri ai minerali, passando per i mammiferi africani, la foresta tropicale, una vasta collezione di manufatti sudamericani e una raccolta di reperti che raccontano la storia di Los Angeles, senza dimenticare gli splendidi giardini e le collezioni temporanee. Alla fine rimarrete rapiti da tutto ciò che questo museo può insegnarvi e non faticherete a capire perché spesso e volentieri il NHM venga scelto come set cinematografico.

LEGGI ANCHE: Curiosa tra i nostri diari di viaggio.

Insomma, se passate per Los Angeles vi consiglio di andare a visitare National History Museum perché ne rimarrete affascinati. Non siete ancora convinti? Date un’occhiata alle foto che abbiamo scattato durante il nostro tour.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − dodici =