Come comportarsi in caso di danni accidentali in una casa Airbnb? Ve lo spieghiamo noi.

Viaggiando si possono incontrare persone e possono succedere cose. A noi Princess solitamente succedono solo cose sfigatissime. Se vi ricordate, qualche tempo va vi avevamo raccontato della nostra disavventura con un host di Airbnb di Colonia che ci aveva cacciate di casa con una scusa ignobile (qui trovate tutto il racconto della vicenda).

Quello di cui vi voglio parlare adesso invece è una piccola disgrazia accadutaci a Los Angeles, nella nostra bellissima casa con vista.

Ecco, questo era il panorama dalla finestra del salotto:

Processed with VSCOcam with c2 preset

In una delle stanze c’era un grande tavolo in cristallo. Mentre stavamo lavorando al PC una parte del vetro è caduta senza che nessuno lo avesse “stimolato” (forse c’era già una piccola crepa?). Non si è frantumato in mille pezzi come ci si potrebbe aspettare, bensì è crollato sulla soffice moquette. La fortuna ha voluto che avessimo i piedi avvinghiati alla sedia e non sotto il tavolo, in quel caso ci sarebbe toccato anche il famigerato ER (pronto soccorso) americano.

Dopo il crollo del vetro io e Erika ci siamo guardate con gli occhi sbarrati e, nella disperazione più totale ci siamo chieste: “e adesso, che si fa?“.

TechPrincess_TavoloRotto_Airbnb

Per prima cosa abbiamo chiamato il customer care di Airbnb negli Stati Uniti anche perché provare a parlare con un operatore italiano era quasi impossibile visto il fuso orario sfavorevole.

Ho spiegato all’operatore – Walter – cosa fosse successo e gli ho giurato che non stavamo giocando a pallone in salotto. Il vetro è semplicemente caduto.

L’operatore mi ha riferito che Airbnb non risponde dei danni nelle case degli host anche se, da quello che ricordavo io, l’host ha un’assicurazione di qualche centinaio di miglia di dollari sui danni alla casa. L’unica soluzione – come da procedura – è mettersi in contatto con l’host e spiegargli cosa sia successo; in poche parole, dovevamo sbrigarcela tra di noi, loro non intercedono.

Qualche minuto dopo aver riagganciato con l’operatore, ricevo questa email da Airbnb.

TechPrincess_Email_CustomareCare_Airbnb

Decido quindi di mandare un messaggio all’host spiegandogli cosa fosse successo. Gli ho anche fatto presente che abbiamo stipulato un’assicurazione sulla responsabilità civile che ci rimborserà. Gli chiedo quindi di farmi avere il preventivo di riparazione del tavolo in modo da rimborsargli il danno che abbiamo arrecato. Mentre eravamo in viaggio verso l’aeroporto di Los Angeles, l’host ci invia il preventivo di riparazione: circa 100 dollari. Fiuuuuuu, ci è andata molto bene. Pensavamo di dover pagare molto di più.

Appena arrivate a casa abbiamo inviato il denaro via PayPal e poi abbiamo inviato tutto all’assicurazione.

Tenete conto che la maggior parte delle assicurazioni di viaggio comprende anche la responsabilità civile. Pagando un piccolo premio aggiuntivo, in caso di danni, basterà presentare la fattura di riparazione unita alla prova di pagamento per poter ricevere il rimborso.

LEGGI ANCHE: Come e perché scegliere un’assicurazione di viaggio

Qualora l’ospite della casa di Airbnb non fosse stato collaborativo come le sottoscritte, l’host avrebbe avuto due modi per poter avere un rimborso sul danno: trattenere la caparra (se richiesta anticipatamente, in fase di prenotazione) oppure chiedere ad Airbnb il rimborso tramite l’assicurazione che tutti gli host hanno.

Insomma, come al solito tutto è bene quel che finisce bene. Ricordatevi quindi di fare attenzione mentre siete nella casa di qualcun’altro e magari aggiungere l’opzione responsabilità civile nella vostra assicurazione di viaggio.

Buon Airbnb a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici − 5 =