Recensione Asus ROG Strix Fusion 500: le eleganti cuffie per il gaming

Abbiamo provato Asus ROG Strix Fusion 500, le eleganti cuffie per il gaming targate Asus. Come si comportano? Ve lo raccontiamo nella nostra recensione.


Dopo aver provato le cuffie Asus ROG Strix Fusion 300, non potevamo di certo farci sfuggire il modello succesivo, ovvero Asus ROG Strix Fusion 500. Questo nuovo modello delle cuffie da gaming targate Asus è un vero e proprio upgrade. Dotate di DAC HiRes, microfono digitale, sistema d’illuminazione RGB e audio con surround virtuale 7.1 sviluppato in collaborazione con l’azienda Bongiovi Acoustics, Asus ROG Strix Fusion 500 sono quasi perfette per i videogiocatori più esigenti.

Ma come sono realmente? Ve lo spieghiamo nella nostra video recensione.

Asus ROG Strix Fusion 500

Asus ROG Strix Fusion 500: eleganti ma non senza difetti

Esteticamente sono identiche alle Fusion 300 se non per i materiali: si è passati da una plastica del finish opaco, a un color champagne decisamente lucido. Una scelta davvero insolita quella del team di sviluppo di Asus che in questo modo rende Asus ROG Strix Fusion 500 un paio di cuffie davvero eleganti seppur inermi contro le fastidiose impronte.

Questo headset è composto da un arco flessibile e telescopico che unisce i due padiglioni. I cuscinetti sono realizzati con uno speciale materiale composito, creato proprio dall’azienda taiwanese e progettato per garantire il massimo comfort anche dopo tantissime ore di utilizzo. Il materiale utilizzato è inoltre traspirante, così non avrete problemi nemmeno durante le estati più calde.

LEGGI ANCHE: Recensione cuffie Asus Rog Strix Fusion 300

Inoltre sul padiglione esterno sinistro è stato implementato un controllo touch che permette di alzare e abbassare il volume in cuffie ma anche di cambiare traccia semplicemente scorrendo con il dito sulla plastica. L’aggiunta delle gesture però non è da subito confortevole: dovrete un po’ farci l’abitudine, soprattutto se siete soliti utilizzare tasti fisici.

Come se non bastasse, è stata aggiunta la possibilità di cambiare il colore dell’illuminazione (sul modello precedente di colore si limitava esclusivamente al rosso). Grazie alla tecnologia ASUS Aura RGB potrete quindi personalizzare l’illuminazione delle cuffie. Potete decidere anche di sincronizzare i LED presenti con quelli che trovate all’interno di altri prodotti Asus oppure fare in modo che le cuffie di tutto il team di gioco abbiano la medesima illuminazione.

Quali sono le differenze tra Asus Rog Strix Fusion 300 e 500?

I due modelli di cuffie Asus Rog Strix Fusion si somigliano moltissimo tra loro anche se sul modello 500 hanno subito delle migliorie non da poco tra cui troviamo i controlli touch, il microfono digitale (non più analogico), l’illuminazione RGB e il miglioramento del surround virtuale 7.1.

Nell’immagine sottostante comunque trovate tutte le informazioni ottimamente riassunte.

asus rog strix fusion 500
Ecco quali sono le differenze tra Asus Rog Strix Fusion 300 e Strix Fusion 500.

Come si sentono?

Le cuffie Asus ROG Strix Fusion 500 però non si distinguono solo per l’ottimo design e l’eccellente qualità costruttiva. Il chip utilizzato per queste cuffie permette infatti di ridurre le distorsioni al minimo mentre l’amplificatore garantisce bassi di buon livello.

Asus ha inoltre stretto una collaborazione con l’azienda Bongiovi Acoutistic per inserire all’interno del nuovo headset il surround virtuale a 7.1 canali. A cosa serve? A rendere l’esperienza dei videogiocatori ancora più immersiva, soprattutto per coloro che amano gli sparatutto. E dobbiamo ammettere che funziona decisamente bene.

Le Asus ROG Strix Fusion 500 integrano infine un microfono digitale che permette di comunicare in modo abbastanza chiaro con i compagni di squadra, che filtra leggermente i rumori di fondo e che può essere nascosto ogni volta che non avete bisogno.

Vi segnalo infine che queste cuffie sono purtroppo compatibili solo con PC, Mac e PlayStation 4. Perché “purtroppo”? Perché le Strix Fusion 300 (ovvero il modello precedente) erano compatibili anche con dispositivi mobile in quanto dotate di jack da 3.5 mm; ingresso che misteriosamente è comparso dall’attuale modello.

Asus ROG Strix Fusion 500, vengono vendute a un prezzo consigliato di 179,99 euro.