[Recensione] Com’è Samsung Gear 360 2017?

Samsung Gear 360 2017 si presenta sul mercato con un look parzialmente rinnovato. Dite quindi addio all’occhio bionico del 2016 per fare spazio ad un device che ora acquisisce un piccolo corpo verticale, pensato per ospitare gran parte della tecnologia di questa nuova Gear 360.

L’arrivo del 4K

A cambiare però non è stata solo la forma. All’interno di Samsung Gear 360 2017 troviamo questa volta due sensori CMOS da 8,4 megapixel, pensati per girare video in 4K e – ovviamente – a tutto tondo. Non mancano la possibilità di scattare le classiche fotografie, che quest’anno hanno però una risoluzione massima di 15 megapixel, e quella di trasmettere i video in diretta sia su Facebook che su YouTube.

A bordo troviamo poi lo slot per la microSD e la batteria da 1160 mAh; la connettività invece è affidata al WiFi di ultima generazione, al WiFi Direct, al Bluetooth 4.1 e al nuovo connettore USB type-C.

Semplice ed intuitiva

A rimanere invariato invece è il funzionamento. Samsung Gear 360 2017 si rivela semplice ed intuitiva come il precedente modello, complice l’immancabile micro-schermo posto questa volta sul corpo verticale del dispositivo.

Se poi non volete utilizzare il piccolo display per impostare la vostra fotocamera, niente paura: potete fare tutto tramite la nuova applicazione, scaricabile gratuitamente dal Google Play Store e dell’App Store.

Sì, ho detto App Store: quest’anno infatti la videocamera a 360 gradi del colosso coreano risulta essere compatibile anche con gli iPhone di Apple.

Volete saperne di più? Non perdetevi la nostra video-recensione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + 13 =