Il XIX secolo, si sa, è il secolo delle grandi innovazioni, tecnologie sempre più avanzate che promettono di aiutare l’uomo in tutte le sue faccende quotidiane se non, addirittura, di sostituirlo. Eppure, ancora ai giorni nostri, una sola cosa è rimasta sostanzialmente così com’è da anni e anni: la sveglia.

Che si tratti di lavoratori pendolari, giovani studenti, mamme in carriera, o manager di livello, la sveglia è quello stressante e insopportabile momento della giornata che ci riunisce e ci accomuna gli uni con gli altri. Ma è possibile che, in un secolo come il nostro, la tecnologia non abbia dato ancora risposte positive a questo pressante problema?

Ebbene, il team di Lucera Labs ha una buona notizia per noi e si chiama Wakē.

Nata dall’idea iniziale di due coniugi, la sveglia del futuro promette di rivoluzione il modo e il tenore del risveglio mattutino. Perché se “Il buongiorno si vede dal mattino“, allora è proprio venuto il momento di mettere in pratica queste parole.

Il piccolo innovativo congegno è un semplice device che, una volta applicato al muro al di sopra della testata del letto, può essere programmato per svegliare uno o tutti e due i partner insieme. Il primo impulso inviato al meccanismo è quello di individuare la posizione del soggetto, o dei soggetti, da svegliare, ruotando la propria posizione ed indirizzandosi verso esso. A questo punto, un altoparlante parametrico emetterà suoni “mirati” e rilassanti, inizialmente leggeri e che cominciano dal profondo silenzio per diventare via via più intensi e forti. Ad accompagnare il dolce risveglio, un fascio di luce, inizialmente tenue ed impercettibile, si rivolgerà al soggetto prescelto e diventerà gradatamente più luminoso, quasi a rievocare i raggi del sole che sorge che illuminano sempre più intensamente il nostro viso.

Wakē sveglia intelligente

Dotata di meccanismi altamente sofisticati, Wakē permetterà al vostro partner di dormire in tutta tranquillità senza essere svegliato da noiosi suoni o da una luce troppo intensa, indirizzando i propri fasci unicamente sull’individuo prestabilito.

La programmazione della sveglia è, inoltre, più facile di quanto si pensi. Il device, infatti, è fornito di una propria app, la quale permette di programmare il proprio risveglio secondo pratici parametri come l‘orario, la posizione occupata dal soggetto in questione e il modo in cui si desidera svegliarsi. Wakē è, inoltre, una garanzia di sicurezza e privacy, non possedendo al suo interno nè telecamere nè microfoni.

TechPrincess_Wakē_app

E l’installazione? È più semplice del previsto. Basterà montare ed avvitare sopra al proprio letto la staffa di montaggio su cui poi appoggerete la sveglia.

TechPrincess_Wakē_sveglia_parete

Wakē è inoltre dotata di cavo ed alimentatore ricaricabile e necessita di una sola ricarica all’anno. Attraverso la comoda app, gli utenti potranno sapere in tempo reale quanta autonomia è rimasta per capire se è giunto il momento di ricaricare il piccolo gadget.

I ragazzi di Lucera Labs hanno già messo appunto una serie di prototipi, testandoli loro stessi o facendoli provare ad amici, rivoluzionando completamente il proprio modo di svegliarsi. Essi stessi hanno dichiarato: “Non siamo qui per per vendere un altro oggetto spezza-sonno, noi vogliamo cambiare radicalmente il modo in cui la tecnologia interagisce con le persone al mattino“.

Se anche voi siete curiosi di provare questa futuristica sveglia vi invitiamo a visitare l’apposita pagina di Kickstarter, così potrete decidere se contribuire anche voi alla realizzazione di questo utile oggetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − 8 =