Ormai mancano pochi giorni all’inaugurazione della nuova edizione della Worldwide Developers Conference (WWDC), la conferenza annuale di Apple dedicata agli sviluppatori, ma anche e soprattutto agli appassionati che non vedono l’ora di scoprire le ultime novità della casa di Cupertino. Tra queste potremmo trovare anche i nuovi MacBook e MacBook Pro, a giudicare dalle ultime voci di corridoio diffuse in rete.

Apple Store online: scarsa disponibilità di MacBook

macbook pro apple store online

Come segnalato per la prima volta da Apple Insider, sembrerebbe che alcuni modelli di MacBook e MacBook Pro non siano più reperibili così facilmente recandosi nell’Apple Store online statunitense. Per la precisione, i MacBook – il modello più compatto della gamma – con processori Intel Core i7 non sarebbero più disponibili per la consegna immediata.

Gli ordini legati al piccolo portatile della Mela restano tuttora disponibili, ma potranno essere evasi solo tra il 4 – giornata inaugurativa della WWDC 2018 – e il 6 giugno. In alcuni casi sarebbe addirittura impossibile prenotare un ritiro presso lo store fisico prima del 6 giugno. Dopo aver effettuato altre ricerche, è stato scoperto che la scarsa disponibilità dei MacBook con processore i7 riguarderebbe anche l’Apple Store britannico.

Per quanto riguarda i MacBook Pro, i modelli “incrimati” sarebbero quelli che montano i processori Intel Core i5 (2.3GHz), che potranno essere spediti solo a partire dal 4 giugno, data sottoposta ad eventuali variazioni legate a ciascun Paese.

Non può essere una semplice coincidenza. Come già anticipato, il 4 giugno – data ricorrente nella disponibilità dei suddetti prodotti – sarà inaugurata la Developers Conference di Apple in quel di San José, California, in occasione della quale la società terrà il suo consueto keynote. Difficile pensare, dunque, che i nuovi MacBook e MacBook Pro non siano tra i protagonisti della prossima conferenza del colosso informatico.

Stando ai rumor, inoltre, i futuri prodotti della famiglia MacBook potrebbero integrare il nuovo processore Intel Coffee Lake. Sarà davvero così? Molto probabilmente lo scopriremo tra una settimana esatta, quando seguiremo insieme l’evento californiano.