Avengers Infinity War: il riassunto dell’Universo Cinematografico Marvel


Ormai ci siamo: domani arriva nelle sale cinematografiche d’Italia Avengers: Infinity War. Prima però di correre al cinema per scoprire quali poderosi nemici dovranno affrontare Iron Man e compagni, cerchiamo di capire che cos’è successo nelle puntate precedenti.

ATTENZIONE: da qui in poi regna lo spoiler per tutti coloro che non hanno visto i film ambientati nell’MCU.

Il grande riassunto dell’Universo Cinematografico Marvel

Tutto comincia nel 1942, quando Teschio Rosso trova in Norvegia il Tesseract, uno strano manufatto che contiene una delle Gemme dell’Infinito, quella dello spazio. Il capo dell’Hydra però deve fare i conti con il primo Avenger, ossia Captain America, pronto a tutto per riuscire a salvare il mondo. A sacrificarsi però non sarà solo Cap, ma anche il suo miglior amico, Bucky (Captain America – Il primo Vendicatore). Niente paura però: l’Hydra recupera ciò che rimane del fedele compagno di Steve Rogers e lo trasforma nel Winter Soldier, il sicario che, qualche anno dopo, ucciderà i genitori di Tony Stark.

Saltiamo ora nel 1978. Questa volta incontriamo Ego, il pianeta vivente, uno degli Antichi dell’Universo che assomiglia straordinariamente al protagonista di “Grosso guaio a Chinatown”. Cosa c’entra? Beh, durante una vacanza sul pianeta Terra, Ego metterà incinta una donna umana che darà alla luce Peter Quill.

Schizziamo ora alla decade successiva. Nel 1987 Thanos uccide le famiglie di Gamora e Nebula e le adotta per trasformarle in super assassine, mentre l’anno dopo il già citato Peter Quill vede la madre morire, dopodiché verrà prelevato da Yondu e dai suoi Ravagers per ordine di Ego.

Facciamo ora un altro grande balzo in avanti ed arrivamo al 2005, quando Bruce Banner si digi-evolve nell‘Incredibile Hulk. Dopo aver distrutto tutto il possibile, il nostro scienziato verde decide di sparire dalla circolazione (L’incredibile Hulk) Quattro anni dopo compare invece il miliardiario Tony Stark che, per non essere scambiato per Batman, opta per un bel Reattore Arc nel petto e la superidentità di Iron Man (Iron Man) Tony viene contattato da Nick Fury, il capo dello SHIELD, che lo vuole come frontman di una nuova boy band, l’Avengers Initiative. Per convincerlo ad accettare Fury regala a Stark una nuova segretaria personale, la sobria e dimessa ex spia russa Vedova Nera. Con lei Iron man – che nel frattempo incrocerà una baby versione cosplayer di Peter Parker – sconfiggerà i suoi nuovi nemici (Iron Man 2)

Nel frattempo Thor, divinità del tuono, si fa un viaggio-avventura sulla Terra, che però deve interrompere per tornare a casa e rimettere in riga il fratellino monello Loki, che subito dopo cade nel vuoto e “muore” esattamente come Bucky (Thor) Il dio dell’inganno incontra a questo punto il titano pazzo Thanos che gli affida uno scettro potenziato dalla Gemma della mente. Ovviamente Thanos vuole qualcosa in cambio: Loki dovrà infatti invadere la Terra con i Chitauri, rubare il Tesseract allo SHIELD e portarglielo.

Ops… ho dimenticato di dirvi che, dopo qualche decennio sotto ghiaccio, Captain America torna in vita.

Ma torniamo a noi: Loki viene sconfitto dagli Avengers, alleatisi per l’occasione, e finisce con il perdere sia il Tesseract – che viene portato da Thor su Asgard per tenerlo sotto chiave – sia lo scettro con la Gemma della mente, che finisce in mano allo SHIELD (The Avengers)

Ora ci trasferiamo nello spazio: in una galassia lontana lontana gli asgardiani fregano agli Elfi Oscuri l’Aether, forma liquida della Gemma della realtà, e lo portano a un simpatico figuro, il Collezionista, protagonista ideale di una puntata di Sepolti in casa. Ovviamente il Collezionista non è uno che si accontenta: perché tenersi una sola Gemma dell’Infinito quando ce ne sono altre sparse nell’universo? Decide così di assumere Gamora per recuperare l’Orb, uno strana palla mettalica che contiene la Gemma del Potere. Fortunatamente quest’ultimo verrà recuperato e custodito dai Nova Corps, una sorta di polizia intergalattica (Guardiani della Galassia)

Ritorniamo sulla Terra. Dopo un po’ di ping pong tra lo SHIELD e l’HYDRA, lo scettro di Loki torna in mano agli Avengers, mentre la Gemma della mente finisce incastonata nella fronte di Visione, un tizio con un corpo sintetico animato dall’intelligenza artificiale di nome Jarvis (Avengers: Age of Ultron).

State pensando che la storia non possa farsi più complicata? Ovviamente vi state sbagliando! Mentre Hulk si autoesilia per due anni sul pianeta Sakaar e Thanos indossa per la prima volta il Guanto dell’infinito, l’MCU si trasforma in una fanta versione di Superquark. È infatti a questo punto che assistiamo alla trasformazione di Scott Lang, che passa da ex galeotto ad supereroe. Il suo nome è Ant-Man, l’uomo formica (Ant-Man). Nello stesso periodo però nasce anche Spider-Man. Il come lo sappiamo tutti: il giovane Peter Parker infatti viene morso da un ragno radioattivo, il che gli conferirà nuovi poteri ed una peculiare ossessione per gli avvoltoi (Spider-Man: Homecoming)

Finalmente è il 2016, l’anno di Civil War. Questa volta ci troviamo di fronte ad una grossa rissa. Da un lato abbiamo quello che ho deciso di battezzare “Team Simpa“, composto da Iron Man, War Machine, Visione, Vedova Nera (che li tradirà), Spider-Man e Black Panther. Poi c’è il “Team Meno Simpa”, con Captain America, Falcon, Winter Soldier, Scarlet Witch, Occhio di Falco e Ant-Man. A perdere è il Team Meno Simpa. La sconfitta porterà Cap e Bucky a Wakanda, la terra di Black Panther.

Assistiamo a questo punto all’incoronazione di T’Challa, nuovo re del Wakanda (Black Pather), mentre dall’altra parte del mondo c’è Doctor Strange che si diverte con l’Occhio di Agamotto che – udite, udite – contiene un’altra Gemma dell’Infinito, quella del tempo (Doctor Strange) Il buon Doctor e Thor si incontrano a New York, incontro che non porta benissimo allo “zio” del tuono perché, in ordine: muore il padre Odino, Thor perde il martello, un occhio e tutta Asgard grazie all’amorevole sorellona Hela. Fortunatamente non tutto il male viene per nuocere: finito su Sakkar, Thor incontra Hulk e fa pace con Loki, che però riesce a rubare il Tesseract prima che la dimora degli dei venga ridotta in coriandoli. E proprio mentre gli asgardiani rimasti viaggiano verso la Terra, sperando di potersi trasferire in Norvegia, dietro la loro già grande navicella ne appare una ancora più grande, quella di Thanos, il titano con evidenti problemi di compensazione, anche lui diretto verso il nostro pianeta (Thor: Ragnarock)

Aspettando Infinity War…

A questo punto la situazione dovrebbe essere chiara ma, per aiutarvi, voglio lanciarmi in un ultimo riassunto finale, giusto per assicurarmi che sia tutto chiaro.

Quindi, ricapitolando: il Tesseract contiene la Gemma dello spazio ed è per ora in una tasca di Loki; la Gemma della mente è nella fronte di Visione; l’Aether ovvero la Gemma della realtà sarà ancora nelle mani del Collezionista? Boh! L’Orb e la Gemma del potere sono tenuti al sicuro dai Nova Corps, la Gemma del tempo è nell’Occhio di Agamotto in Tibet nel tempio di Kamar-Taj e la sesta Gemma, quella dell’anima… beh, quella non l’ha ancora vista nessuno, ma potrebbe sempre comparire in Infinity War.

Insomma, avete capito dove voglio arrivare…?

Giulia Cosmopolinerd
Nerd figlia di nerd, è cresciuta indecisa se diventare Trinity, Lara Croft o Xena, principessa guerriera. Alla fine ha optato per il british way of life: mentre guarda film/serie tv/cartoni animati e legge libri/fumetti/manga non rinuncia a una calda tazza di Earl Grey e a canticchiare a mezza voce "God Save the Queen".