Il CES 2018 di Las Vegas ha appena aperto i battenti. Ogni nuova edizione di questa importante manifestazione vede sempre più come protagoniste le case automobilistiche. Tra queste troviamo anche Mercedes-Benz che oggi ha annunciato l’arrivo ufficiale di MBUX, la rinnovata interfaccia utente in grado di capire cosa stia chiedendo il conducente.

Si avete capito bene, il nuovo sistema di intrattenimento fa un passo avanti e – un po’ come fanno Google Assistance e Amazon Alexa – sarà in grado di comprendere il linguaggio naturale. Il conducente dovrà semplicemente dire “Hey Mercedes” per attivare i comandi vocali. A questo punto vi basterà chiedere se ci sia bisogno di un ombrello domani oppure quale sia il miglior ristorante di sushi nei paraggi. Grazie all’integrazione con app come Yelp e Trip Advisor, MBUX potrà fornire la migliore assistenza possibile.

Anche il look di MBUX è completamente diverso dal precedente sistema di intrattenimento Mercedes-Benz. Più intuitivo e più facile da usare, MBUX presenta una grafica molto accattivante con rendering in 3D che cambiano in tempo reale.

Il doppio display disposto in modo orizzonale, da 7 pollici ognuno – già equipaggiato sull’attuale Classe E – sarà finalmente touch, in modo da incontrare i gusti sempre più esigenti dei guidatori, anche dei più giovani.

Anche l’hardware installato a bordo sarà all’ultimo grido: 8 GB di RAM e chip NVIDIA Parker 128 sviluppato appositamente per le auto a guida autonoma.

L’obiettivo degli ingegneri Mercedes-Benz in collaborazione con alcune aziende dalla Silicon Valley è quello di mantenere il sistema costantemente aggiornato in modo da poter fornire ai clienti della Stella un sistema mai obsoleto.

Il primo modello con MBUX che vedrà la luce sarà proprio Classe A versione 2018. Questo come chiaro segno di voler installare la miglior tecnologia anche su un modello “entry-level” (se paragonato agli altri modelli disponibili sul mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici − 9 =