Fortnite

Lo scorso anno un errore ha acceso la speranza dei videogiocatori riguardo ad un possibile cross-play tra Playstation 4 e Xbox One, permettendo agli utenti di entrambe le console di incontrarsi online e giocare insieme a Fortnite.

Fortnite: il cross-play non si farà, a bloccarlo è Sony

Ad alimentare questa fiammella di speranza è stato anche un recente annuncio fatto da Epic Games, che ha affermato di essere al lavoro per portare Fortnite su dispositivi Android e iOS in versione mobile e, inizialmente, dotata di un supporto multipiattaforma.

Phil Spencer ed Epic Games, entrambi boss di Xbox, si sono dimostrati estremamente favorevoli alla possibilità di unire le esperienze di gioco offerte dalle due console tuttavia, secondo quanto affermato da Microsoft stessa, a smentire la possibilità sarebbe proprio Sony

Non è la prima volta che la multinazionale giapponese si oppone al desiderio della sua concorrente di creare un cross-play tra console: il problema era già sorto nel luglio del 2016 con Rocket League, per poi continuare nel settembre dell’anno successivo con Minecraft, il cui aggiornamento Better Together aveva lanciato il supporto cross-play tra le principali piattaforme, tra cui però non era inclusa la Playstation 4. Attualmente invece, la storia si ripropone proprio con il battle royal Fortnite, la cui versione mobile offrirà il supporto multipiattaforma su PlayStation 4, PC e Mac, tralasciando però la Xbox One.

Davanti ad una scelta simile sorge spontaneo chiedersi il motivo di tanta opposizione da parte di Sony che, però, non ha fornito spiegazioni. Probabilmente una decisione simile deriva dalla mancanza di incentivi, soprattutto considerando le differenze in ambito di console vendute, dove Playstation supera di gran lunga le sua concorrente Xbox.

Cosa ne pensate? Credete che il successo di Fortnite possa, in futuro, riuscire a convincere la multinazionale giapponese ad avallare la possibilità di un cross-play tra le console?