Microsoft

Apple ormai domina il mercato tecnologico con il suo iPad ma Microsoft, per spodestarla, potrebbe aver intenzione di lanciare una serie di tablet low cost che rientrerebbero nella famiglia di prodotti Surface.

Come saranno i nuovi tablet Microsoft

La nuova linea di dispositivi, il cui lancio è previsto per la seconda metà del 2018, cercheranno di colpire gli acquirenti con le loro caratteristiche. I tablet potranno contare su uno schermo dalle dimensioni simili a quelli degli iPad standard (circa 10 pollici), racchiuso in un design dagli angoli smussati, non più squadrati.

I Surface tablet includeranno anche la connettività USB-C e, per la prima volta per un dispositivo del loro genere, un sistema di carica e sincronizzazione simile a quello di alcuni degli ultimi smartphone. Rispetto ai precedenti, i nuovi modelli saranno il 20% più leggeri, ma avranno una batteria della durata di circa 4 ore.

Per quanto riguarda la memoria, invece, Microsoft starebbe progettando più modelli, tra cui quelli da 64 e 128 GB, tutti dotati di Windows 10 Pro.

Prezzi e disponibilità dei dispositivi

Microsoft prevede di lanciare la suo nuova linea di Surface Tablet nella seconda metà del 2018. Per quanto riguarda i prezzi, purtroppo, non vi sono ancora certezze in azienda, ma sembra che quest’ultima sia decisa a piazzare il primo dispositivo low cost a 400$.

Per proseguire nella politica dei bassi prezzi, la società non fornirà la cover della tastiera con i nuovi modelli, attualmente disponibile a 160$. L’idea dell’azienda è infatti quella di creare nuovi set per tastiera, penne e mouse, acquistabili a prezzi più abbordabili.

La nuova linea firmata Microsoft farà parte di una serie di prodotti hardware che, oltre ai tablet, andrà a comprendere anche Surface Laptop, il Notebook Surface Book con schermo rimovibile e il computer desktop Surface Studio.

Alla base della scelta di Microsoft c’è la concorrenza con Apple

Stando alle cifre riportate con la chiusura dello scorso anno fiscale, Microsoft avrebbe registrato un calo del 2% nelle entrate derivanti dalla linea Surface. Per favorire il recupero, iniziato nel trimestre più recente con un aumento del 32%, la società avrebbe quindi deciso di rinnovare il suo interesse nel campo hardware.

A spingere la grande M a lanciare questa nuova linea di tablet sarebbe anche la concorrenza con Apple. L’azienda rappresentata dalla mela avrebbe infatti registrato entrate per ben 20$ miliardi negli ultimi quattro trimestri, tutto grazie alle elevate vendite di iPad.

Considerando che l’intera serie di hardware Surface firmata Microsoft ha prodotto guadagni per soli 4,4 miliardi di dollari, dati simili renderebbero ancora più evidente il divario tra le due.