NIU

NIU, l’azienda cinese produttrice di scooter elettrici numero uno al mondo, ha recentemente annunciato l’arrivo dei due nuovi modelli N-GT e M+. Per scoprirne le caratteristiche e fornirvi un’idea più precisa riguardo al loro background siamo volate a Parigi, e ne abbiamo approfittato per fare una chiacchierata con Yan Li, CEO di NIU.

Gli ideali di NIU

Al giorno d’oggi quasi tutte le famiglie possiedono più di una macchina, e i suoi componenti devono spesso compiere dei tragitti quotidiani differenti per raggiungere il posto di lavoro o la scuola. Questo genera traffico che, a sua volta, porta smog, stress e difficoltà nel trovare parcheggio.

Stando a quanto ci racconta Yan Li, CEO di NIU, la società affonderebbe le sue radici proprio nel desiderio di fornire un sistema per evitare questi fattori, rendendo così gli spostamenti più agevoli: “Stavamo girando per le strade di Pechino e, davanti all’intenso traffico, abbiamo pensato a quanto fosse difficile per le persone spostarsi, così come trovare un posteggio. Quindi abbiamo pensato: “okay, quale potrebbe essere una buona soluzione per aiutare tutti coloro che devono spostarsi in città a risolvere problemi di questo tipo?“.

 

Per dare una risposta a questa domanda era quindi necessario trovare un mezzo che fosse agile ed ecologico. Un pensiero simile spinge a pensare ad una bicicletta elettrica, già presente sul mercato, ma queste ultime possono risultare scomode per i viaggi più lunghi e, spesso, lente.

Gli scooter sono invece più comodi e con spazio sufficiente per un passeggero. A garantire una buona velocità è invece la presenza di motori creati in collaborazione con Bosch. I nuovi N-GT e M+ possono infatti contare su due motori elettrici da 3000 W per il primo e 1200 W per il secondo, che permettono loro di raggiungere rispettivamente i 70 km/h e i 45 km/h.

La scelta di connettere lo scooter ad una app

A rendere particolari gli scooter elettrici firmati NIU è anche il loro essere connessi ad una applicazione, facilmente scaricabile su smartphone. Quest’ultima, accessibile 24/7 grazie alla presenza di una SIM Vodafone in ogni scooter, è infatti in grado di garantire una maggiore sicurezza agli utenti, grazie ad una serie di utili funzioni.

Prime tra queste ultime è la localizzazione GPS che, fornendo la posizione dello scooter in tempo reale direttamente su smartphone, permette al proprietario di sapere sempre dove lo ha parcheggiato, e fornisce una buona possibilità di ritrovarlo in caso di furto.

L’utilizzo dell’app permette inoltre a NIU di collezionare dati sempre aggiornati sull’utilizzo degli scooter, che vengono tutti raccolti come Big Data. Un dettaglio simile, soprattutto nell’era della privacy e della GDPR, potrebbe portare a fraintendimenti, per questo Yan Li ha voluto soffermarsi proprio su questo aspetto: “Noi non utilizziamo i dati raccolti singolarmente, ma come gruppo. Tutte le informazioni ottenute forniscono infatti delle semplici statistiche, che noi possiamo poi sfruttare per produrre nuovi aggiornamenti per gli scooter, così da migliorarli man mano e renderli sempre più in linea con le esigenze degli utenti“.

Per spiegare meglio il concetto, il CEO dell’azienda ha fornito un chiaro esempio dell’utilità di questa connessione con l’applicazione. Tramite quest’ultima, infatti, si possono raccogliere importanti informazioni riguardo l’utilizzo della batteria, che poi NIU sfrutta per fornire a tutti i proprietari dei consigli riguardo ai migliori metodi per ricaricarla e sfruttarla al massimo.

La scelta di rendere lo scooter “connesso”, all’apparenza, potrebbe limitarne l’utilizzo alle generazioni più giovani, che sono quelle più stimolate ad utilizzare app e smartphone. In realtà, però, la maggior parte delle funzioni dell’applicazione – come la localizzazione GPS, per l’appunto – la rendono perfetta anche per le persone più in là con l’età.

A tal proposito Yan Li ha affermato: “Per creare i nostri prodotti ci siamo basati su quello che abbiamo visto in Cina. Non è una questione di età fisica, ma mentale: lì anche un ottantaduenne possiede uno smartphone e vuole rimanere sempre connesso!“.

Per quanto riguarda la batteria

Gli scooter firmati NIU possono contare su una batteria agli Ioni di Litio, da 60 V 36 Ah (ricaricabile in 3 ore e 30 minuti) per il modello N-GT e da 48 V 42 Ah per M+. Queste ultime sono state create in collaborazione con Panasonic e altri produttori di batterie, in modo tale da renderle il più efficienti possibile.

Tecnologie simili sono come quelle sfruttate da Tesla e sono state scelte da NIU perché in grado di unire una buona durata con una leggerezza superiore ad altri tipi di batteria.

NIU scooter elettrici

Una batteria agli ioni di Litio permette ai proprietari dello scooter di prenderla e ricaricarla  in casa senza troppi problemi, evitando di dover andare alla ricerca di una stazione di ricarica in giro per la città – afferma Yan Li, per poi proseguire – Sicuramente la batteria andrà a consumarsi con il tempo, ma le sue caratteristiche le conferiscono comunque un’ottima durata. Per garantire una maggiore sicurezza ai nostri clienti, comunque, abbiamo scelto di fornire una garanzia di due anni.

NIU vuole farsi riconoscere anche per il design

All’interno della presentazione dei due nuovi modelli Token Hu, co-fondatore di NIU, ha parlato di quanto sia importante il design per il brand.

Tra gli obbiettivi della società cinese, infatti, c’è anche quello di distinguersi tra le tante aziende del settore dell’automotive o della tecnologia. Nonostante non si occupi in prima persona del design, Yan Li ha voluto darci un parere anche riguardo alle caratteristiche estetiche degli scooter: “Noi non ci occupiamo solo di mobilità o di tecnologia, siamo una compagnia produttrice di prodotti per il lifestyle. Per questo volevamo delle linee che potessero rendere la nostra identità unica e riconoscibile, ma soprattutto che potessero associare elettrico a bello e fashion“.

Il futuro di NIU

Alla domanda riguardo i progetti della società cinese per il futuro Yan Li non ha avuto dubbi, e ha affermato: “L’obbiettivo principale è quello di espanderci a livello globale, e di creare ogni anno prodotti sempre migliori, pensati appositamente per i nostri utenti“.

Attualmente NIU commercializza, a livello globale, in oltre 500 punti vendita in 27 Paesi. A darle un’ulteriore spinta per l’espansione è la collaborazione con marchi come Panasonic, Bosch e Vodafone, così come con alcune piattaforme di sharing in città.

Quando e a che prezzo saranno disponibili gli scooter

I nuovi modelli di scooter elettrici M+ e N-GT firmati NIU saranno disponibili in preordine su Indiegogo in tutta Europa a partire da giugno. La vendita sarà limitata fino a gennaio 2019, ovvero quando i mezzi saranno disponibili nei 650 punti vendita europei e nei 45 negozi in Italia (tra cui Milano, Napoli, Venezia, Roma, Firenze, Palermo, Bologna, Torino e Genova).

Per quanto riguarda i prezzi, il modello N-GT sarà disponibile a 3.999 Euro in prevendita, oppure al prezzo finale di 4.499 Euro. Il secondo nuovo arrivato firmato dalla compagnia cinese M+, invece, potrà essere acquistato in prevendita a 2.299 Euro, oppure al prezzo finale di 2.599 Euro.